Devi sapere che...

“Quando il sesso incontra le mestruazioni” di Associazione Selene

Quando la donna avrà il suo flusso, cioè colerà sangue dalla sua carne, rimarrà nella sua impurità mestruale per sette giorni; chiunque la tocchi, sarà impuro fino alla sera. Qualunque cosa su cui si ponga a giacere o si segga, durante la sua impurità mestruale, sarà impura.

La Bibbia, Levitico 15,19-20

Le mestruazioni rappresentano da sempre uno dei più grandi tabù legati al corpo femminile. Attraverso i secoli il ciclo mestruale, il suo flusso e il significato della sua “strana” presenza nella vita di tutte le donne sono diventati punti cardine della disparità di genere.
Un disagio, una malattia che ci rende deboli, stanche, isteriche, nervose; lo scoccare delle lancette del nostro orologio biologico che ci ricorda che ci dobbiamo sbrigare per diventare madri.
Tralasciando il fatto che una donna è tale anche se non diventa madre, se provassimo a cambiare la nostra considerazione riguardo alle mestruazioni?
Gli ormoni che caratterizzano il ciclo mestruale e quelli che entrano in gioco durante la risposta sessuale sono elementi del nostro corpo potentissimi ed unici; avremmo bisogno di scrivere un intero libro per spiegare cosa accade durante i 28 giorni del ciclo mestruale e durante tutte le fasi della risposta sessuale ma ci basta sapere che i meccanismi che entrano in gioco in entrambe le situazioni sono un corpus di reazioni divinamente perfette e impeccabilmente incastrate.
Uno degli aspetti che sicuramente differenzia la donna dagli animali è che il ciclo mestruale (e l’atto sessuale) non è finalizzato solo alla riproduzione, ma porta allo sviluppo della creatività intesa come energia creativa.
In questa ottica la mestruazione non viene più vista come un’occasione persa o come il segno di una gravidanza che non è cominciata, ma come la nostra potenzialità creativa che prende forma nella nostra vita.
Anche il significato del rapporto sessuale è mutato nel corso dei secoli: in alcune civiltà veniva considerato come qualcosa di profondamente sacro e l’orgasmo portava l’essere umano ad un contatto diretto con il divino e con la spiritualità.


L’energia della tua sessualità risveglia il seme dell’ispirazione. L’atto sessuale stesso può creare sia bambini sia idee creative e può essere il fuoco che spinge gli artisti, i poeti, i musicisti, a creare. L’arte del sesso è sacra, porta il divino nel mondo.

Luna Rossa, Miranda Grays

Nel mondo occidentale la società, la religione, il decorso storico e quindi la nascita dei tabù hanno portato ad un drastico allontanamento dal sesso, dal corpo e dalla natura alimentando la ricerca intellettuale della divinità e portando alla demonizzazione dell’atto sessuale come qualcosa che ci allontana dalla spiritualità.
Cosa succede se sesso e mestruazioni si incontrano?

Se un uomo ha rapporti sessuali con la moglie in questo periodo, da questo concepimento nascono figli lebbrosi, idrocefali, e il sangue corrotto fa sì che i corpi appestati di entrambi i sessi rimangano troppo piccoli oppure si sviluppino eccessivamente.

San Girolamo

Per fortuna il progresso e la ricerca scientifica hanno completamente scardinato queste antiche leggende ed ormai possiamo affermare che avere rapporti sessuali durante le mestruazioni è assolutamente possibile. Attenzione, questo non vuol dire che si possano avere rapporti non protetti in quanto c’è comunque la possibilità di trasmettere malattie sessualmente trasmissibili e, anche se le probabilità sono molto basse, la possibilità che si instauri una gravidanza non è nulla.
È possibile perché, se entrambi i partner sono d’accordo, non esiste nessuna reale controindicazione.
Qualche mese fa abbiamo lanciato un sondaggio su Instagram per sapere cosa ne pensassero i nostri followers sull’avere rapporti durante le mestruazioni.

146 di loro non hanno mai avuto rapporti durante le mestruazioni, 207 hanno avuto questo tipo di esperienza.

A questo punto abbiamo chiesto perché molti di loro hanno scelto di non avere rapporti durante le mestruazioni; la maggior parte di loro ha risposto che la situazione potrebbe recare imbarazzo a se stessi o al partner e per questioni di igiene e di pulizia hanno sempre preferito evitare.
Al contrario, chi ha deciso di provare questa esperienza l’ha descritto come qualcosa di diverso, sensazioni più forti e più intense caratterizzate da forte intimità e piacere. La minoranza l’ha descritta usando termini come “scomodo” o “schifoso”.
Qualcuno ci racconta di aver terminato bottiglie intere di acqua ossigenata, lavatrici alle quattro di notte e camere di albergo disastrate.
Se partiamo dal presupposto che ci dovremmo lasciare alle spalle le parole della Bibbia e che nessuna donna dovrebbe vergognarsi delle proprie mestruazioni perché non sono altro che la dimostrazione fisiologica di un movimento ciclico estremamente potente che ci caratterizza e ci rende esseri viventi unici e non qualcosa che ci rende ancora più vittime della disparità di genere, perché ancora molte di noi hanno ancora difficoltà nel comunicare la propria volontà di avere rapporti anche durante le mestruazioni?

Paura di sporcare”
Non sapevo come dirglielo”
Mi sentivo in imbarazzo”

Da quando è nata l’Associazione Selene, ci occupiamo di divulgare il più possibile informazioni corrette su tanti argomenti tra cui le mestruazioni e tutti i dispositivi che si possono utilizzare per raccogliere il flusso.

Se i classici asciugamani non bastano e si vuole evitare di sporcare esistono in commercio diversi dispositivi per rendere l’esperienza più confortevole possibile:
– Coppetta diaframmatica: come potete capire dal nome, questa coppetta è molto simile al diaframma ma non ha nessun effetto contraccettivo. È molto morbida ed ha una forma a cupola che le permette di non essere sentita durante i rapporti. Esistono “usa e getta” e “riutilizzabili”.
– Tamponi: i tamponi di spugna sintetici sono una valida alternativa agli assorbenti interni. Sono comodi, non vengono percepiti durante il rapporto e possono rimanere inseriti per un massimo di 8 ore in base al flusso mestruale, ma devono essere gettati dopo ogni utilizzo.
– Spugne marine: sono un’alternativa ecologica alle spugne sintetiche poiché possono essere lavate e riutilizzate più volte. Sono al 100% naturali e, se pulite adeguatamente, possono durare da 3 a 6 mesi.

Con queste osservazioni non vogliamo dire che è obbligatorio avere rapporti intimi durante le mestruazioni e non vogliamo convincere nessuno a fare scelte che non gli appartengono, ma ci auguriamo soltanto che il modo in cui viviamo la sessualità e le mestruazioni non sia condizionato da substrati sociali, credenze popolari o eredità intellettuali, ma solo ed unicamente dall’ascolto di noi stessi, dalla conoscenza e dal rispetto dei corpi e dallo scambio paritario con il nostro o la nostra partner.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...