Forum · I consigli di Clitoridea & Friends.

Clitoridea & Friends: è negativo avere delle fantasie su un’altra persona in una relazione stabile?

I vostri consigli…

È capitato anche  me di pensare ad un altro uomo (sempre attore). Lì per lì non mi sono posta il problema perché per me è fondamentale provare piacere, e rispondo direttamente all’ultima domanda: per me è impensabile che lui raggiunga l’orgasmo e io no. Mi è capitato per anni coi miei ex e non voglio più che succeda… Mi sentirei “inferiore”, invidiosa della semplicità maschile e finirei per prendermela con me stessa. Se vedo che non è cosa, interrompo il rapporto e il mio ragazzo pure. Se un* dei due ha un problema, non concepisco il fatto che venga costrett*/si senta costrett* a soddisfare laltr*.
Comunque, l’aver avuto delle fantasie durante mi è servito, perché altrimenti non sarei mai venuta… Capita quando ci sono delle mancanze da parte del partner. Mi sono sentita in colpa, poi documentandomi ho capito che le fantasie sono molto importanti per noi donne, hanno carica erotica proprio perché sono fantasie e possiamo decidere se mantenerle tali o parlarne/realizzarle.Sto provando a stabilire una comunicazione più diretta col mio ragazzo, a parlargli di cosa e come vorrei che facesse. Se i rapporti futuri saranno più soddisfacenti e veloci, sicuramente non avrò più bisogno di pensare ad altro.

Secondo me questo è un problema da non trascurare. Da ciò che è scritto sembra quasi che facciano sesso solo per avere il contentino. Se fai sesso con il tuo partner non hai da pensare a nessuno se non a lui, devi solo goderti il momento. Pensare ad un’altra persona e poi traslare la situazione con il compagno, immaginando una situazione più eccitante (ambiente diverso, altra posizione, ecc..) credo sia una situazione limite.
Se durante il sesso con il tuo partner hai bisogno di pensare a qualcun altro per arrivare all’orgasmo (maschile o femminile che sia),  allora c’è un problema. Io la penso così. Per essere ancor più precisi, anche io talvolta quando mi masturbo penso ad altre persone che non siano necessariamente la mia fidanzata, ma spesso poi questa immagine si riconduce sempre a me e alla mia partner, perché lei è l’unica che realmente voglio. secondo me sarebbe bene che si confrontassero con il suo partner su questa cosa, anche se lo ha già fatto. Il sesso si fa per piacere, non per dover arrivare per forza all’orgasmo. E soprattutto, se uno dei due è stanco, si può rinandare

No, non è negativo. È umano! Se mi sento molto stanca e lo stesso vale per lui, noto che il sesso finisce sempre per sfumare in una coccola che si raffredda finché non ci addormentiamo, magari vengo solo io o viene solo lui, non ci trovo nulla di male, così come é capitato a volte che si finisse in ‘fretta’ perché magari erano veramente tardi. Non credo ci sia una regola standard, l’importante è valutare come vi sentite voi se il sesso non culmina con un orgasmo da parte di entrambi. All’inizio del mio rapporto vivevo male se non si conclude per forza, la mia insicurezza vedeva nella stanchezza un modo per ‘rifiutarmi’, quindi dirò che il processo per considerare lo sfumare della passione per la stanchezza non è stato un passaggio immediato ma costruendolo di certezze giorno per giorno, quando ho capito che ero comunque desiderata e non trascurata pure se non mi sbatteva alle tre di notte come un toro da monta. Eheh. Un bacio!

A) no non è negativo, ma secondo me la cosa dovrebbe essere limitata a quella situazione. Se già injzi a pensare a qualcuno che conosci, in altri momenti della giornata..hmm insomma, in quel caso rivedrei la situazione (ovviamente in una coppia che non sia aperta, sottinteso). Le “cotte” possono capitare anche a chi è fidanzato e senza nessun problema di coppia, ma tutto dipende da come le si gestisce. Mi sto dilungando, ora rispondo alla domanda vera A me è purtroppo capitato di interrompere, e non la trovo una cosa così orribile, se la situazione lo richiede. Un esempio personale, perché posso parlare solo per me. Il mio ragazzo è più piccolo di me, è una fonte inesauribile di energia, ha 23 anni per cui sta ancora studiando 😀 siamo entrambi sportivi, con la differenza che io lavoro tutto il giorno, e poi andiamo ad allenarci. Delle volte ora che torniamo a casa, ceniamo, portiamo fuori il cane e ci laviamo, si fa l’1 di notte e l’ultima cosa che vorrei fare è mettermi a scopare. chiaramente lui non la pensa in questo modo. Non voglio giustificare nessuno, però posso capire che a volte la stanchezza influisca molto. In quei casi, io sono sempre sincera e gli dico “scusa Popi sono stanca morta”. Lui, che non è un mostro, capisce senza problemi. Il sesso è indubbiamente importante in una coppia, ma io sono dell’idea che lo si debba sempre vivere con serenità. A volte il non aver voglia o l’aver voglia che finisca in fretta così poi finalmente vado a dormire, non è un problema, e non è sintomo di non avere voglia in generale. Può capitare.

Personalmente non mi è mai capitato di pensare ad altri, ma credo che non sia un campanello d’allarme che qualcosa non va.
Per quanto riguarda il fattore stanchezza, non credo che il rapporto debba necessariamente finire con un orgasmo
A me è capitato di chiedere al mio ragazzo di smettere col rapporto penetrativo perché ero stanca e stava iniziando a diventare doloroso (stava durando da più di un ora e non ci vedevamo da un paio di mesi – siamo in una relazione a distanza). Lui è stato comprensivo. Alla fine nel sesso si deve stare bene in due.

Col mio ex se eravamo stanchi entrambi o solo uno di noi2 si cercava una posizione più rilassata, tipo quella del cucchiaio oppure se la stanchezza aveva la meglio si rimandava al giorno dopo (gli piaceva farlo al mattino e poi è davvero un ottimo modo di iniziare la giornata). Circa il qualcosa in un rapporto che non va dipende che cos’è che non va: la mia risposta varierebbe molto in base alla situazione. Poi non sai quante volte io non avevo avuto l’orgasmo e lui invece si e si chiudeva li la faccenda e per avere un orgasmo dovevo far da sola. poi va detto e forse ribadito che l’obiettivo del sesso è stare bene e non l’orgasmo fine a se stesso. Circa le fantasie sono normali, ma io quasi non ne ho quindi sono poco indicata a dar consigli in merito

Dal mio punto di vista un rapporto non deve per forza terminare con un orgasmo, anzi, spesso  (opinione personale) il sesso piú appagante è quello che non ti lascia con la voglia di venire. Detto questo, se uno desidera raggiungere l’orgasmo non c’è nulla di male a pensare anche a qualcun altro per aumentare il piacere, nel sesso come nella masturbazione, messo che le basi del rapporto (che sono diverse per ciascun rapporto) restino stabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...