Racconti

“Un nuovo slancio erotico” di Carolina Raimo

IMG_20190409_161151

                                  Egon Schiele

Era sempre stata molto timida e la sua ritrosia si manifestava soprattutto nella sfera sessuale. Adorava fare l’amore con lui, lo desiderava ardentemente, ma non era mai riuscita a vincere la sua eccessiva riservatezza. Lasciava sempre a lui il timone delle loro unioni carnali, che erano per lei fonte di grande eccitazione e di impareggiabile offuscamento dei sensi. Spesso ci pensava e le sembrava di essere ingiustamente egoista e avida di quel piacere che con tanta generosità riceveva da quell’adorabile uomo.

Erano trascorsi circa dieci giorni dal loro ultimo incontro e a lei era sembrato un periodo interminabile. Quel giorno aveva deciso di ricambiare il piacere che lui le donava sempre con sensibilità. L’aveva accolto con addosso solo un accappatoio, che nascondeva un’accurata epilazione alla quale aveva provveduto il giorno prima con dedizione. Appena giunto, gli chiuse la porta alle spalle e, prima che aprisse bocca, prese il suo viso tra le mani e cominciò a baciarlo profondamente. Poi lo guardò dritto negli occhi, pur non riuscendo a impedire che la sua ostinata timidezza trasparisse. Lo prese per le mani e lo condusse sul letto. Lui si sedette e intanto lei aveva ricominciato a baciarlo, perché non poteva farne a meno. Le sue grandi e morbide mani si fecero strada sotto l’accappatoio, risalendo lentamente dalle ginocchia. Aveva notato, con gusto, la pelle levigata del suo sesso già umido di piacere e, non potendo resistere, iniziò ad accarezzarlo con massaggi sempre più insistenti, fino a introdurre le sue dita tra le labbra già ben dilatate. Lei si allontanò improvvisamente e, con una leggera pressione sul suo petto, lo fece distendere. Con calma cominciò a privarlo delle scarpe e poi, via via, di ogni indumento. Quando fu completamente nudo, lei si sfilò l’accappatoio e si sedette a cavalcioni su di lui e i loro sessi, infuocati di desiderio, furono in contatto. Le sue labbra e la sua lingua diedero avvio a una dolcissima e appassionata sequenza di baci che, dal collo, procedevano lentamente verso il basso. Quando fu all’altezza del suo pene, esitò un istante, come per prendere respiro e coraggio e, prendendolo con una mano, lo baciò, prima timidamente e poi con più decisione, fino ad introdurlo lentamente nella bocca. Cercò di svuotare la mente, scacciando qualsiasi pensiero o riflessione che potesse interferire con quel nuovo slancio erotico. Intanto, con un impacciato andirivieni della testa, continuava ad accarezzare con le labbra e con la lingua il membro di lui che, inebriato di piacere, stringeva tra le mani i suoi capelli, guidando i movimenti della sua testa. Era ormai la libido che governava i loro corpi e, non appena lei si staccò dal suo pene, lui si sollevò, la prese e la fece inginocchiare sul letto, chiedendole di reggersi con le mani alla spalliera. Le spalancò le gambe, fino a vedere bene davanti ai suoi occhi il sesso di lei ben aperto e incandescente. Le restituì il piacere, usando abilmente la lingua tra i suoi nervi e stimolando la sua clitoride, tanto da farle perdere completamente la testa e farle raggiungere il godimento estremo, in un delirio di sospiri e gemiti. A quel punto si inginocchiò anche lui alle sue spalle e, facendo presa con un braccio sui suoi seni e con l’altro sul suo bacino, la possedette con una lenta, ma via via più profonda penetrazione anale, dandole dei morsi sulle spalle e sulle braccia.

Ormai sazi e affannati, si distesero sotto le coperte, abbracciandosi e accarezzandosi a vicenda con estrema tenerezza e con un dolce silenzio, che esprimeva perfettamente il glorioso appagamento dei loro corpi e delle loro anime.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...