Forum · I consigli di Clitoridea & Friends.

Clitoridea & Friends: ho 17 anni e non ho mai fatto sesso…

Ci scrivono…

Le vostre risposte…

Ho quasi 30 anni e ho iniziato a masturbarmi davvero solo l’anno scorso. Tutto questo lo devo ad una mia amica preziosa che mi ha consigliato di guardare porno (ci sono alcune categorie che mostrano da vicino la masturbazione femminile, permettendoti di imparare). Mi ha cambiato la vita e ho iniziato persino a percepire il mio corpo in modo diverso. Non sentirti strana o altro, devi solo trovare la tua strada! Ti ho raccontato la mia e spero di esserti stata utile 🙂 Concediti il lusso di amarti Aggiungo una cosa: il resto verrà da sé, giuro! Osa ;D

In risposta a quella storia: ho la sua stessa età, non ho mai avuto rapporti veri e propri ma mi masturbo regolarmente, inizialmente anch’io ci provavo e dopo un po lasciavo stare dopo qualche tempo ho capito che mi concentravo troppo sul raggiungere l’orgasmo e mai su quello che realmente provavo in quel momento. Se le posso dare un consiglio è quello di provare ad amare di più il proprio corpo e di concentrarsi su quello che più le piace (scoprendolo dopo vari tentativi).

Ti consiglio di non vivere questo tuo stato d’animo come un problema, hai 17 anni, datti tempo. Come tutte le nuove cose è normale essere “spaventati”. Cerca di vivere il confronto con i coetanei con più leggerezza, non c’è un età giusta per fare qualcosa, o meglio l’età giusta per una tua amica non è detto che sia l’età giusta per te. Piuttosto impara a conoscere te stessa, all’inizio come hai detto può sembrare scocciante, ma pian piano lavorandoci su riuscirai a capire quello che ti piace,
E questo ti farà sentire più sicura di te e migliorerà anche il tuo modo di vedere la sessualità con qualcun’altro.

Ciao, allora io ho 26 anni ma a 17, ero simile a te, avevo paura di essere indietro e ti dirò una cosa, appena inizierai a fregartene di “indietro, avanti, ritardo e anticipo” inizierai a vivere la tua sessualità in modo tranquillo e rilassato. So che sembra una fase fatta ma quando sarà il momento lo capirai e non andare con uno tanto per perdere la verginità, non tanto perché la prima volta sia particolarmente indicativa o speciale ma soprattutto per il ricordo che ti crei. Questo è un consiglio, 17 anni è un’età di mezzo non è presto e non è tardi per la media italiana, quindi tranquilla. E anche per l’aspetto della masturbazione non avere fretta quando te la sentirai capirai cosa ti piace…..ma non arrenderti.

Anche io feci sesso per la prima volta a 17 anni, e come la ragazza, pensavo di essere in ritardo rispetto ai miei coetanei, però alla fine non si è mai in ritardo per le prime esperienze. Per quanto riguarda la masturbazione, forse dovrebbe imparare ad esplorare meglio il suo corpo, attraverso di essa si possono scoprire le diverse zone aerogene che ci solleticano di più. Ad esempio io ho capito di essere molto clitoridea, la mia masturbazione è principalmente quella.
Ho provato a farmi dei ditalini ma non mi dicono niente, non riesco a stimolarmi in quel modo, quando al contrario il mio ragazzo riesce. Insomma, quindi basta un po’ esplorarsi. Poi non credo che il suo stufasi della masturbazione o semplicemente che le fa strano il sesso sia sintomo di essere asessuali. Come appunto lei dice, il desiderio c’è, ma le fa strano. Da quello che ho capito gli asessuali non provano nemmeno il desiderio.
Credo che le faccia strano solo perché appunto non lo ha mai fatto, non ha mai avuto questa esperienza, e forse non ha ancora trovato la persona giusta con cui condividere questa esperienza.

Io ho avuto la mia prima volta a 20 anni, fino a quel momento non ci pensavo neanche più di tanto in realtà. Non sono un’esperta ma credo che, come in tutte le cose, la fretta sia una brutta amica. La curiosità, la voglia di sapere e scoprire fanno bene anzi, sono fondamentali, ma avere fretta non ti aiuta. Non credo nemmeno sia colpa tua, semplicemente devi avere pazienza e prenderti del tempo per te, rilassarti quando provi la masturbazione, provarla magari anche fuori dal canonico letto, ad esempio durante una doccia o un bagno caldo. Insomma prenditi tempo per te stessa e scoprirti e capire cosa ti piace e cosa no. Non disperare: vedrai che poi la tua prima volta arriverà a tempo debito. Un abbraccio.

Ciao! Volevo dirti che non devi mai sentirti strana o anormale, non esiste una “norma” nella vita sessuale. Io ho fatto sesso la prima volta a 19 anni e non è neanche stato bello, l’ho fatto con un ragazzo con cui mi vedevo da poco e che non ho più rivisto. Mi sono sentita in “dovere” di farlo, perché ero l’unica a cui mancasse questo gran pezzo di esperienza. So che è difficile, ma cerca di sentirti libera di fare quello di cui hai voglia quando ne senti la voglia.

Credo che non ci sia un tempo imposto per la nostra prima volta. Innanzitutto son convinta che debba esserci rispetto e cura da parte della persona con cui avrai un rapporto verso i tuoi confronti; suppongo che tu ci abbia anche una relazione con quest’ultim* ma non sarà una scelta mia quindi non mi permetto di dare un giudizio. Anche io non riuscivo a masturbarmi per lo stesso identico motivo, quest’anno però ho intrapreso questo viaggio nella mia sessualità impuntandomi sul “devo sapere come funziono, mi devo conoscere”. Così è stato e per la prima volta in vita mia sono venuta da sola, è stato favoloso poiché ho capito cosa mi piace. Tornando al discorso iniziale penso che il rapporto non debba esser forzato ne’ dalle amicizie, ne’ dalla società, ne’ tantomeno dalla persona con cui hai scelto di stare. Sono stata precoce col mio primo rapporto poiché spinta da questi ultimi motivi e, ad oggi, me ne pento poiché avrei voluto aspettare di più- in cuor mio.
Scusa ho scritto veloce perché sono a lavoro dopo correggo e amplio i discorsi, spero comunque di aver dato un imprinting che può aiutare.

Ciao! Ho 23 anni e sono nella tua stessa condizione, più o meno. Sono stata solo con un ragazzo, che mi ha capita del tutto, è stato molto dolce ma mi sono tirata indietro perché non mi sentivo presa da lui. All’inizio la mia inesperienza mi pesava, ma sto imparando pian piano a conviverci e nel momento in cui ho imparato ad accettarmi, mi sono sentita più in pace con me stessa. Se lo farai, avrai molti vantaggi: riuscirai a vivere la masturbazione con più naturalezza, il tuo atteggiamento cambierà e sarà più facile per te trovare un partner, per me è stato così; almeno con il primo. Il “problema”, semplicemente, non esiste, ognuno ha i suoi tempi, non è una gara! E non sei asessuata, semmai sei “asessuale”, se hai dubbi sul tuo orientamento sessuale ti consiglio di parlare con una psicologa, io lo sto facendo e mi sento molto più sicura da allora. Un’ultima cosa: ti può sembrare che tutti i tuoi coetanei abbiano una vita sessuale attiva (e per alcuni è così!), ma non vale per tutti e quelli che lo fanno spesso lo fanno passare in secondo piano. Capisco che tu lo veda come un peso, ma non avere fretta, altrimenti potresti pentirtene!

Io ho avuto la mia prima volta a 21 anni. A 17 avvertivo la stessa angoscia, vedevo i miei coetanei buttarsi a capofitto in questa esperienza, scambiarsi opinioni, raggiungere una consapevolezza maggiore del proprio corpo.
Mi son sempre sentita pronta ma quando ho avuto le occasioni mi sono bloccata, sentivo troppa pressione.
Temevo di masturbarmi perché avevo paura di non provare nulla.
Quando ho smesso di pensare alle pressioni sociali, ai miei coetanei, quando ho riposto fiducia in chi avevo accanto, è accaduto.
Ho capito di non essere realmente pronta prima, di sentirmi forzata ad avere la mia prima volta in contemporanea con gli altri. Tutto accade nel momento giusto ed è il proprio corpo a dare i segnali.

Prima di tutto 17 anni non è tardi, lo so che probabilmente in molti te lo stanno dicendo e so che ti sembra difficile da credere, ma davvero, non pensare che esista un’età per il sesso entro la quale è obbligatorio farlo, non siamo prodotti alimentari, non abbiamo una data di scadenza, non andiamo a male! Ho conosciuto persone che a 14 anni erano già sessualmente attive e altre che a 20 non lo sono ancora! Io ho avuto le mie prime esperienze di nudo e di masturbazione reciproca a 17 anni ma ho perso la verginità pochi giorni dopo il mio ventesimo compleanno! Per quanto riguarda la masturbazione beh, i motivi possono essere molti, forse devi prendere più confidenza col tuo corpo, forse il fatto di “non aver fatto ancora” sesso ti fa sentire come “non adatta” a questo genere di cose, forse semplicemente hai un po’ di “ansia da prestazione” nei tuoi confronti chissà! Io sono un ragazzo e quindi, per quanto abbia avuto delle ragazze, non so bene come tu possa avvicinarti Meglio alla masturbazione, per noi ragazzi è molto più semplice non lo nego! L’unica consiglio che mi sento di darti al riguardo è quello di riuscire a prenderti un paio d’ore per te, senza nessuno che possa disturbarti e concentrarti solo su te stessa e sul tuo corpo! Datti tempo per scoprirlo, hai tutta una vita per farlo, e per trovare, nel caso, qualcuno che possa darti una mano!

Mi rivedo molto in questa ragazza, perché io stessa non riuscivo a masturbarmi per via del mio senso di “frustrazione” dovuto al fatto che non avevo mai avuto rapporti. Anche io, rimasta vergine fino ai 21 anni (non avevo neanche mai avuto una relazione), mi sentivo in difetto rispetto ai miei coetanei, mi sentivo strana e poco desiderabile, e temevo che le mie possibilità di avere un rapporto o una relazione si abbassassero mano a mano che il tempo passava. Ricordo ancora il dolore e l’angoscia
… Silenziosi di quei anni. Dopo le prime esperienze sessuali poco soddisfacenti con il mio primo ragazzo, ora ho una vita sessuale attiva e oltre il soddisfacente con il mio compagno, accompagnata da un rapporto stupendo e di rispetto reciproco. Nonostante il mio rimpianto per non essere “stata al passo” con i miei coetanei e il sentirmi a volte un po’ inesperta, non mi pento di aver aspettato, perché ho scoperto il vero piacere e la vera sessualità con qualcuno che amo. Quindi consiglio…….a questa ragazza di tener duro, cercare di non farsi sopraffare dalla frustrazione e di ricordarsi che nonostante il mondo intorno a noi ci dia un’idea diversa non è sola, ci sono altre persone che come lei sono/sono state “indietro” rispetto ai propri coetanei. Un abbraccio forte a questa ragazza, rivedo la me stessa di qualche anno fa in te

Come sono cambiati i tempi, in poi non molto tempo. A 17 anni, fino a una generazione fa (è già una generazione?) non era strano non avere ancora fatto sesso. Comunque torniamo a noi, prima di pensare al sesso con un’altra persona, prendere confidenza con il proprio corpo è fondamentale. Non è necessario aspettarsi niente però, può essere importante solo osservarti, le tue reazioni, i tuoi pensieri, senza preconcetti. Pensa a cosa ti piace, se sei mai stata eccitata per qualcuno o qualcosa…

Consiglio un terapeuta, non tanto per la questione del non averlo fatto a 17 anni, ma per il non essere a proprio agio nè con i propri tempi nè con la masturbazione. Un percorso psicologico aiuta ad affrontare paure, ansie, ossessioni e pure dubbi.

Dalla mia modesta opinione posso dire che il modo per risolvere il tuo problema è non vederlo come un problema.
Erotismo, sesso, maturbazione e tutto il contorno servono, in primi, a una cosa: far star bene te e te soltanto; il mio invito da persona non tanto più grande di te (20, età mentale di 8 circa) e che ancora non si è approcciare totalmente al mondo del sesso è di prendertela con calma, tanto lo devi fare per te, se accadrà accadrà quando sarà il momento

È una domanda un po’ complessa, perché manca un dettaglio importante: non è davvero chiaro se questa ragazza abbia voglia davvero di avvicinarsi alla sessualità o se sia solo un bisogno indotto dal gruppo dei pari. Il fatto che non si capisca mi fa pensare che sia il secondo caso. Esiste un excel da compilare con i traguardi della vita? Secondo me no, e se non esiste per matrimonio/figli/laurea/carriera non dovrebbe esistere nemmeno per la sessualità. Probabilmente accadrà quando e se davvero lei sarà pronta a diventarne parte. L’attrazione per il mondo dell’erotismo non deve necessariamente sfociare in una masturbazione o in un rapporto a due/tre/x.

Ciao, mi permetto di entrare nella tua storia solo perché sembra la mia. Potrei aver scritto io qualche anno fa e mi va di raccontarti solo qualche piccolo pensiero. Non sei un problema, non hai un problema e la situazione non è un problema. Non è l’età a dirci quando sarà la prima volta. Siamo tutti estremamente influenzati dalle ideologie, che siano nostre o altrui. Io avrei voluto fare sesso solo dopo il matrimonio o comunque solo con la persona con cui avrei condiviso la vita intera…

Questo mi ha aiutata e distrutta contemporaneamente, in diversi modi. Credo che il sesso (e ancora di più la masturbazione) siano forti indicatori e conseguenze del rapporto che abbiamo con noi stessi e del lavoro che facciamo su noi stessi. Prova a cambiare visione, a viverti più serenamente e a non basati sul confronto con gli altri. Non sono loro a sapere cosa è buono per te!

Non ti devi preoccupare degli altri, non c’è un giusto e uno sbagliato capirai da sola il momento giusto. Non c’è un momento giusto standard ne una data o un’età. Lo capirai non ti preoccupare è tutto molto normale

Io al momento ho quasi 20 anni e persi la mia verginità a 17 anni pochi mesi prima di compierne 18. E ti posso assicurare che non c’è mai un’età giusta per perdere la propria verginità, anche a me terrorizzava l’idea di fare sesso…mi chiedevo spesso se mi sarei sentita strana o diversa e alle volte desideravo tanto non farlo mai nonostante le mie amiche l’avessero già fatto quasi tutte; e chi non l’aveva fatto aveva comunque provato delle cose come i preliminari. Quando arrivò il momento in cui lo feci non mi sentivo spaventata e tantomeno diversa; ero me stessa e realizzai che fare sesso non è così terribile come mi ero prefissata.
Per quanto riguarda masturbarsi non ho molta esperienza, però ti posso dire che confrontandomi con alcune amiche intime scoprii che è molto soggettivo, se non ti piace farlo e dopo un po’ ti scoccia non è strano…assolutamente.

È successo anche a me, è risolvibile, la cosa migliore è parlarne con uno psicologo/a. Ti aiuterà ad integrare la sessualità in modo naturale nella tua vita.

Mi soffermo sul tuo ‘mi fa quasi impressione’..Non sentirti strana, ognuno di noi vive la sessualità coi propri tempi. Ti va di farlo, ma ci pensi troppo. Pensi ai tuoi amici che già si incamminano anziché rilassarti e CONOSCERE PRIMA TE STESSA. Posso consigliarti solo di vivere con più consapevolezza di te, della tua età, accettando la cosa con tranquillità; lo dico in base alla mia esperienza. È successo a 19 anni, mi sentivo di farlo, ma ho aspettato con serenità e conoscenza del mio corpo!

Probabilmente avrà bisogno di innamorarsi sul serio per liberarsi dalle paure desiderare di farlo riuscirci con entusiasmo e con gioia. Fare sesso non è un obbligo da assolvere il più presto possibile tanto per adeguarsi alla massa ognuno ha i suoi tempi e le condizioni ideali che devono crearsi. Fare sesso non è neanche prendere la patente o la maturità. Per far scattare il desiderio è far cadere gli ostacoli ci vuole alm. una suff. motivaz.ne tipo “Quant’è bono quello.” In fin dei
Conti non è una vaccinazione calendarizzata!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...