ClitoInterviste

Intervista a dieci vagine (parte 1)

Screenshot_20190203_185928

(artwork @agnescrvena)

VAGINA A.

Ricordi le tue prime pulsioni sessuali?
Se SI, parlacene.

Non so se posso definirla pulsione, ma quando ero in quarta o quinta elementare mi ricordo che giocavo alla mamma e papà con la mia migliore amica. Praticamente fingevamo di far sesso, una sopra l’altra col un cuscino per non baciarci veramente. 

Parlaci della tua prima masturbazione. Ci piacciono i dettagli!

Non mi ricordo la prima in assoluto, sicuramente i primi esperimenti sono avvenuti quando andavo alle scuole medie. Mi ricordo di grandi piaceri dati dal doccino. Provavo diversi getti e temperature, bella calda e potente. Poi ho provato vari tentativi di penetrazione con manici di spazzola o mascara se non sbaglio.

E adesso raccontaci della tua prima volta.
(Se non hai mai fatto sesso spiegaci perché.)

La mia prima volta fu in prima superiore, col mio fidanzatino del momento, e compagno di classe. Un giorno di sciopero andammo a casa sua, inizia con un pompino che a detta sua è ancora memorabile (povero lui, ero super inesperta, chissà che grandi esperienze ha avuto dopo di me). Poi passiamo in camera da letto, mi ricordo solo un gran male e niente sangue. Penso che fossi poco lubrificata e quindi non scivolava proprio un cazzo. Lui ha finito, qualche coccola, poi sono tornata a prendere il pullman di ritorno per casa.

Hai mai avuto un incontro ravvicinato con un’altra vagina?
Se SI, raccontaci tutto!
Se NO, ti piacerebbe? E perché?

Si, durante l’adolescenza avevo un fidanzato con cui abbiamo provato un rapporto a tre. Io, lui e una nostra amica. Lei mostrava da tempo tendenze lesbo e così una sera un po’ brilli siamo usciti dal bar, siamo andati tutti e tre in macchina e ci siamo appartati. Essendo giovani ed inesperte i preliminari sono durati poco. È stato piuttosto macchinoso, io per gelosia ho voluto farmi scopare per prima dal mio ragazzo e nel mentre leccavo la fica della mia amica. Mi ricordo che urlava come una matta, evidentemente sono stata molto brava. Poi abbiamo fatto cambio, lei scopata a novanta dal mio ragazzo e io in teoria dovevo godere della sua lingua, invece essendo stata penetrata col preservativo si sentiva il sapore del lubrificante/lattice e non le piaceva. Sinceramente non mi ricordo come è finita ma sicuramente non ne sono uscita estasiata. Ma con l’esperienza di oggi la curiosità di riprovare è grande.

Credi di avere delle perversioni sessuali?
Se SI, parlacene!

Penso proprio di sì. Mi piace la costrizione e la violenza, ma moderata. Mi piace essere immobilizzata e/o bendata. Ho uno spanker, non troppo rigido ma fa un bello schiocco. Grazie al mio attuale compagno ho scoperto le gioie che può dare l’anale.

Hai mai guardato la tua vagina allo specchio?
Se SI, raccontaci cosa hai visto e provato.

Si, ma sinceramente sapevo cosa avevo, vuoi da immagini/video. Quindi non è stata questa grande sorpresa.
Penso di avere una vulva carina. 🙂

C’è qualcosa che vorresti fare sessualmente e non hai mai (ancora) osato chiedere?

No, col mio attuale compagno abbiamo una grande intesa sessuale e gli ho raccontato tutte le mie fantasie/desideri. Purtroppo penso che un po’ per mancanza di tempo e un po’ per pigrizia non ascolti molto le mie fantasie più particolari. Ad esempio gli ho detto tante volte che mi ecciterebbe il gioco di ruolo in cui lui fa il soldato. Più che altro mi eccita da morire la divisa e quel laccio della fondina sulla coscia che stringe attorno al pacco! Non so ho visto una volta un militare di guardia in metro e da quel momento sono impazzita per la divisa.

La situazione più strana che ti è capitata “a letto”…

Questo tizio fissato con gli ombelichi che mentre gli ero sopra a cavalcioni lui mi scopava pure l’ombelico con il pollice. Una via di mezzo tra male e fastidio ma ero talmente imbarazzata che non sapevo che dire, cercavo di togliergli gentilmente la mano con scarsi risultati. Sfiga delle sfighe, eravamo nella taverna di casa sua, entra suo padre, ci vede e se ne va immediatamente. Figura di merda. Mai più rivisto.

Come vivi la tua sessualità rispetto ad amici, familiari e conoscenti?

Bene, nella mia famiglia sono sempre stati aperti ai più disparati argomenti. Magari non si parla nello specifico dei propri rapporti ma di certo non è un tabù. Con gli amici sono sempre stata piuttosto libertina quindi mai avuti filtri con nessuno. Coi conoscenti se può capitare di parlare di sesso di certo non mi scandalizzo.

Se la tua vagina potesse parlare, che cosa direbbe?

Al momento direbbe: Aiuto! Usami di più!!

(Se fosse per me farei l’amore tutti i giorni ma io e il mio compagno al momento facciamo orari opposti di lavoro e ci vediamo pochissimo!)

Screenshot_20190203_190017

(artwork @agnescrvena)

VAGINA S.

Ricordi le tue prime pulsioni sessuali?
Se SI, parlacene.

Non so se posso definirle vere e proprie pulsioni sessuali, in quanto le faccio risalire ad un’età in cui ero troppo piccola per capire cosa fosse effettivamente il sesso, forse non la conoscevo neanche come parola. Ciò che ricordo, nel passato più remoto e che posso avvicinare a un concetto di pulsione sessuale, è l’attrazione fisica che provavo alle elementari nei confronti di un mio compagnetto di classe. Ricordo che desideravo ardentemente di baciarci intensamente per un sacco di tempo e credo anche che quella fosse la mia visione dell’amore e del sesso.

Parlaci della tua prima masturbazione. Ci piacciono i dettagli!

Sempre quando ero molto piccola ricordo che mi “strusciavo” in qualche modo nell’angolo dei banchi senza farmi vedere da nessuno, mi imbarazza un pochino ammetterlo ma sono abbastanza sicura che non fossi la sola a farlo. Alla masturbazione vera e proprio mi sono avvicinata “tardi” attorno ai 16 anni. E’ stato strano la prima volta, mi toccavo senza sapere esattamente come la mia vagina fosse fatta, motivo per cui ci sono volute un po’ di volte per capire dove fosse il mio clitoride e come provare del proprio e vero piacere. La prima volta che ho raggiunto l’orgasmo ricordo di aver pensato “o mio dio wow, rifacciamolo”.

E adesso raccontaci della tua prima volta.
(Se non hai mai fatto sesso spiegaci perché.)

Anche la mia prima volta è avvenuta “tardi” rispetto alla mia cerchia di amici, ma se all’epoca ciò mi recava vergogna perché vedevo la verginità un peso di cui dovermi assolutamente liberare senza sapere come, con il senno di poi sono contenta di come sia avvenuta e di aver aspettato. Nonostante non conoscessi perfettamente il mio partner (ero un ragazzo conosciuto un mesetto prima e con il quale ero uscita solo tre volte), si era creato con lui un rapporto di totale fiducia (forse data anche dal fatto che era di qualche anno più grande di me). È stato bello, non sono venuta (e questo all’inizio mi era dispiaciuto un po’ salvo poi capire che era normale e rimediare le volte dopo) e non ha fatto alcun male come invece molte persone dicevano.

Hai mai avuto un incontro ravvicinato con un’altra vagina?
Se SI, raccontaci tutto!
Se NO, ti piacerebbe? E perché?

Le ragazze e le vagine mi piacciono credo da sempre. Il mio primo incontro con una vagina è stato poco dopo aver perso la verginità con il ragazzo di cui parlavo prima. La ragazza era una mia conoscente, non eravamo e non siamo mai state particolarmente legate ma una sera in seguito a qualche birra di troppo abbiamo incominciato a flirtare e a baciarci. Abbiamo continuato poi nella mia macchina dove abbiamo avuto un rapporto sessuale. Trovo i corpi femminili oggettivamente più eccitanti di quelli maschili e praticare ad una ragazza del sesso orale mi viene più naturale di praticarlo ad esempio ad un ragazzo (nonostante sia una grande amante dei pompini!). Quella prima esperienza sessuale con una ragazza ha confermato definitivamente la mia bisessualità, è stata per me una seconda liberazione.

Credi di avere delle perversioni sessuali?
Se SI, parlacene!

Non credo di avere particolari perversioni sessuali. Mi piace molto essere dominata e guadagnarmi con la forza il ruolo di dominatrice.

Hai mai guardato la tua vagina allo specchio?
Se SI, raccontaci cosa hai visto e provato.

Assolutamente sì. Le primissime volte con la masturbazione avevo troppo interesse nel capire come il tutto fosse posizionato e che aspetto effettivamente avesse. È stato molto divertente oltre che utile. Penso sia molto carina, ogni tanto la guardo tutt’ora come faccio con qualsiasi altra parte del mio corpo.

C’è qualcosa che vorresti fare sessualmente e non hai mai (ancora) osato chiedere?

Qualche pratica soft BDSM penso.

La situazione più strana che ti è capitata “a letto”…

Una volta il mio partner insisteva per praticare del sesso anale. A me quella sera non andava e gli ho proposto quasi scherzando che preferivo fossi io a penetrare lui. La cosa per me strana in quel momento è che ha accettato senza pensarci troppo, ci ha fermato solo la mancanza di strumenti adeguati. È una cosa che effettivamente vorrei provare. Come pratica in sé non la ritengo “strana” , è stata strana la situazione in quel momento in quanto come partner occasionale non ero preparata al fatto che potesse interessargli davvero la proposta.

Come vivi la tua sessualità rispetto ad amici, familiari e conoscenti?

Con i miei amici ne parlo in libertà, sia per offrire e cercare consigli, sia per condividere esperienze. In famiglia l’argomento è ancora un po’ un taboo.

Se la tua vagina potesse parlare, che cosa direbbe?

Di trovare il tempo in sessione per usarla di più ahahah

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...